I agree with Terms and Conditions and I've read
and agree Privacy Policy.

Schedule a Visit

Nulla vehicula fermentum nulla, a lobortis nisl vestibulum vel. Phasellus eget velit at.

Call us:
1-800-123-4567

Send an email:
monica.wayne@example.com

IL COUNSELLING

Il processo di Counselling

Il Counselling è un processo di apprendimento fondato sulla relazione tra Counsellor e cliente.

Il Counsellor consiste in una figura professionale che opera nell’ambito della relazione d’aiuto, cioè in tutte quelle situazioni che hanno a che fare con la necessità di rivedere, aggiornare, riconsiderare vissuti e azioni che da queste derivano nei diversi ambiti relazionali quotidiani: lavoro, rapporti affettivi, convivenza con se stessi e con qualunque tipo di interlocutore, materiale o immateriale che sia.
Il Counsellor opera attraverso la relazione stessa che si viene a instaurare tra sé e il cliente e trae, dall’articolazione comunicativa del cliente, i messaggi da restituirgli allo scopo di accompagnarlo e facilitarlo nel suo autonomo processo di scelta.
Il Counsellor rivolge la sua pratica professionale ad ambiti come: problematicità nel riconoscere emozioni, bisogni e desideri, difficoltà nel tradurli in azione espressiva, necessità di rivedere e aggiornare comportamenti espressivi nei rapporti con gli altri, bisogno di approfondire la riflessione personale per prendere decisioni più appropriate alla propria esperienza.
A tali scopi, il Counsellor svolge una formazione centrata sulla prassi relazionale, sull’acquisizione di competenze in tale ambito, accompagnata da una esperienza di riconsiderazione e ridirezionamento del proprio modo di stare in relazione. Processo questo che, nel suo insieme, non ha un termine in quanto il Counsellor, continua un processo di formazione e auto formazione interminabile, che ne fa un ricercatore in ambito relazionale.
Costitutivo fondamentale della propria formazione consiste nello sviluppo della capacità di attivare, mantenere e implementare il dialogo, sia interpersonale che intrapersonale, dimensione entro cui riconosce la possibilità di generare la propria e altrui libertà.
Per tutti questi motivi, il Counsellor è considerabile come un operatore che ha cura, nel suo agire di porre in essere, di mantenere e consentire libertà di scelta, come dimensione entro cui la persona genera e fiorisce la qualità della propria vita.

A.Pro.Co. riconosce come abilità specifiche del Counsellor:

–        L’esercizio di un linguaggio che rimarchi tale differenza e il rimandare commenti e osservazioni che siano a sé riferite e non al cliente;

–        L’utilizzo di una posizione attentiva ai modi e ai significati che il cliente offre di se stesso;

–        L’esercizio di domande che rimandino sempre al “cosa vuoi fare” del cliente;

–        L’uso di interlocuzioni in cui al cliente viene rimandato ciò che il Counsellor riconosce nel campo di coscienza del cliente, ma che hanno bisogno della validazione del cliente per esser utilizzate;

–        Uso di linguaggio che si accerta della misura in cui il cliente può assumersi la propria scelta e se può farlo. Accettando il risultato come dato di fatto.

Lascia un commento